Struttura

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi95
mod_vvisit_counterIeri143
mod_vvisit_counterQuesta settimana396
mod_vvisit_counterScorsa settimana1184
mod_vvisit_counterQuesto mese2127
mod_vvisit_counterScorso mese5050
mod_vvisit_counterFino ad ora736809

Realizzato da:
SiteGround web hosting Joomla Templates
Bambini balbuzienti: i traumi possono scatenare il problema PDF Stampa E-mail
Scritto da Dr. Adalberto Campagna   
Lunedì 18 Giugno 2012 17:40

Le cause che portano il bambino a balbettare sono quasi sempre di origine psicologica anche se non si esclude una componente genetica; vengono colpiti più i maschietti. L'inizio della balbuzie è intorno a i 3-5 anni quando le cose che il bambino vorrebbe dire sono tante, ma le parole conosciute sono poche. Se la balbuzie rimane dopo un anno dal suo esordio, è il caso di rivolgersi a uno specialista. Per evitare che il bambino crescendo possa condizionare la sua vita, è fondamentale dopo la diagnosi, adottare un approccio riabilitativo che tenga conto del sintomo, ma anche del vissuto del bambino. I programmi di riabilitazione durano circa 12 mesi

(da Adnkronos Salute  Giugno 2012)